MotoGP Le Mans: Petrucci vince, Dovi 4 °, Rossi è caduto al primo giro

Il trionfo di Petrucci con una gara bagnata, Dovi 4 ° dietro ad Alex Marquez e Pol Espargaro. Rins si è schiantato, problema tecnico Miller. Ritiro per Rossi, 9 ° Quartararo (sempre leader), 10 ° Viñales

Matteo Solinghi

@ TeoSic58

La nuova classifica mondiale – Quartararo (Fra-Yamaha) 116 punti; Mir (Spa-Suzuki) 105; Dovizioso (Ita-Ducati) 97; Viñales (Spa-Yamaha) 96; Nakagami (Gia-Honda) 81; Morbidelli (Ita-Yamaha) 77; Miller (Aus-Ducati) 75.

Bandiera a scacchi – Vittoria per Petrucci, poi Marquez, P. Espargaro, Dovizioso, Zarco, Oliveira, Nakagami, Bradl, Quartararo, Viñales.

Ultimo giro – Petrucci ha più di un secondo vantaggio su Marquez. Dovizioso si difende dagli attacchi di Oliveira. Quartararo 10 ° dietro a Mir.

25 ° giro – Penultimo giro. Espargaro supera Dovizioso. Ora il pilota Ducati è seguito da vicino anche da Oliveira.

24 ° giro – Dovi in ​​difficoltà, ci mette Marquez. Pol Espargaro è incollato all’italiano.

23 ° giro – Dovizioso a 1 secondo e 3 decimi da Petrucci. Dimezzato il distacco in pochi giri.

22 ° giro – Posizioni congelate, ancora il giro più veloce di Zarco.

21 ° giro – Terzo Alex Marquez, attaccato a Dovizioso. Minaccioso anche Pol Espargaro, alle spalle del fratello di Marc. Giro veloce di Zarco, 7 °.

20 ° giro – Rins cade, Dovizioso passa 2 ° ed è a 2,6 secondi da Petrucci.

19 ° giro – Problema tecnico per Miller. Petrucci, Rins e Dovizioso i primi tre.

18 ° giro – Dovizioso supera Petrucci alla curva 1. Petrucci e Dovi si intromettono alla curva 9, con il numero 04 che scivola 4 °.

17 ° giro – Morbidelli perde l’anteriore entrando in curva 4. Cade e riparte.

16 ° giro – Prove di sorpasso di Dovizioso su Petrucci, con il numero 04 che tenta traiettorie diverse. Pol Espargaro e Alex Marquez non sono troppo distaccati da Rins (circa un secondo e mezzo). Nel finale abbiamo potuto vedere un gruppo di sei.

15 ° giro – Sorpasso di Rins su Miller alla prima variante. Mir su Viñales, ma la rimonta è durissima. Miller di nuovo davanti a Rins. Secondo giro più veloce per Marquez, che gira 1 ”2 più veloce di Petrucci in testa.

14 ° giro – Rabat cade. Mir supera Morbidelli per la sedicesima posizione. Davanti sono attaccati i primi quattro. Giro veloce di Alex Marquez, ottima sesta ora.

13 ° giro – Rins incollato a Miller, lo supera nel secondo settore. Lungo, Miller di nuovo dentro. Petrucci con 3 decimi di vantaggio su Dovizioso. Tardozzi non darà ordini alla squadra se i suoi piloti arriveranno così negli ultimi giri.

12 ° giro – Rins ha sfiorato Miller, 6/7 decimi tra i due.

11 ° giro – Zarco supera Quartararo per la decima posizione. Rins ancora sotto Miller, a poco più di 1 ”di distanza tra i due, con il pilota della Suzuki che fa il giro più veloce.

10 ° giro – Ancora al secondo e mezzo il distacco tra le tre Ducati e Rins. Secondo giro veloce consecutivo per Pol Espargaro. Petrucci aumenta il ritmo, Rins perde qualche decimo.

9 ° giro – Undicesimo la migliore Yamaha, quella di Quartararo. Bagnaia 14 °. Miller attaccato a Dovizioso, Petrucci ha un leggero margine. Caduta di Bradley Smith, Quartararo torna 10 °. Giro veloce di Pol Espargaro.

8 ° giro – Rins continua a scendere, ogni giro fa il giro più veloce. Il divario è di 1 “e 4 decimi.

Round 7 – Posizioni congelate in questo round. Rins continua ad essere il pilota più veloce in pista.

6 ° giro – Anche Quartararo perde posizione su Nakagami, ora 11 °. Bagnaia 15 °. Altro giro veloce di Rins, che riduce a 2 ”5 il gap con Miller.

5 ° giro – Quartararo continua a perdere posizioni, è 10 °. Il trio della Ducati è diventato 3 secondi davanti a Rins, che ha fatto il giro più veloce.

4 ° giro – Rins su Pol Espargaro: il pilota della Suzuki è 4 °.

3 ° giro – Dovizioso si porta in seconda posizione: i tre piloti Ducati hanno un vantaggio di 1 ”3 su Pol Espargaro, con Quartararo che perde anche la posizione su Rins.

Round 2 – Quartararo-Espargaro lotta. Solo 20 ° Viñales.

1 ° giro – Tre Ducati in testa: Miller, Petrucci e Dovizioso. Quartararo 4 °, poi Pol Espargaro, Crutchlow, Rins, Aleix Espargaro, Smith e Alex Marquez. Petrucci supera Miller, l’italiano in testa.

L’inizio – Miller parte bene, così come Crutchlow. L’alto di Rossi alla curva 3.

13:10 – Tutto è pronto per l’inizio del Gran Premio.

13:08 – Inizia il giro di ricognizione.

13:07 – Le moto tornano sulla griglia di partenza per l’inizio del giro di ricognizione.

13:03 – Piove con intensità diversa nei vari punti del tracciato. Gara ridotta a 26 giri.

13:00 – Inizia a piovere un po ‘di più. Difficile per le squadre capire come impostare la moto. La pit lane aprirà alle 13:04.

12:55 pm – Pioggia sulla griglia di partenza. Partenza ritardata per dare tempo alle squadre di cambiare le gomme.

12:37 pm – Per la gara della MotoGP ci sono condizioni meteo simili a quelle del riscaldamento. I piloti escono dalla corsia box per schierarsi in griglia.

Storia

Prima della nona gara della stagione, un breve riassunto di quanto accaduto negli anni trascorsi sul tracciato di Le Mans. La prima edizione del GP di Francia valida per il campionato del mondo si è svolta nel 1951 e ha visto la vittoria di Alfredo Milani nella classe 500. Negli anni Le Mans si è alternata ad altre piste francesi (Paul Ricard su tutte) per la validità del GP transalpino, salvo poi essere protagonista negli ultimi vent’anni. Tra i piloti attivi, Valentino Rossi è il più vincente (3 vittorie totali, oltre a Marc Marquez, eliminato per infortunio e vincitore lo scorso anno). Una sola vittoria per Maverick Viñales (nel 2017), mentre Giacomo Agostini, con 7 vittorie, è il pilota di maggior successo in assoluto del GP di Francia.

Il circuito

La pista di Le Mans è lunga 4,2 km e larga 13 metri, con 5 curve a sinistra e 9 a destra. Il rettilineo è brevissimo: solo 674 metri. Il punto più veloce in pista (circa 315 km / h) è prima della frenata della curva 9. Sul tracciato “Bugatti” la MotoGP percorrerà 27 giri per un totale di 113 km.

Riscaldamento

Nel warm up il miglior tempo è quello di Franco Morbidelli, unico sotto 1 ‘e 33 ”, con Viñales, Crutchlow, Petrucci e Pol Espargaro alle spalle. Non particolarmente contento Valentino Rossi: “Con il freddo si lacera la gomma posteriore, non è stata una mattinata molto positiva, ma vedremo cosa possiamo fare per la gara”. Dodicesima volta per il Dottore.

Quindi in qualifica

1. Fabio Quartararo in 1’31 ”315;
2. Jack Miller a 0 “222;
3. Danilo Petrucci a 0 ”359;
4. Cal Crutchlow a 0 “371;
5. Maverick Viñales a 0 “404;
6. Andrea Dovizioso a 0 ”407;
7. Francesco Bagnaia a 0 ”437;
8. Pol Espargaro a 0 ”480;
9. Johann Zarco a 0 ”517;
10. Valentino Rossi a 0 ”574;
11. Franco Morbidelli a 0 ”576;
12. Miguel Oliveira a 0 ”694.

Quelli esclusi dalla Q2

13. Takaaki Nakagami;
14. Joan Mir;
15. Aleix Espargaro;
16. Alex Rins;
17. Brad Binder;
18. Alex Marquez;
19. Bradley Smith;
20. Iker Lecuona;
21. Stefan Bradl;
22. Tito Rabat.

Classifica di campionato

1. Fabio Quartararo 108 punti;
2. Joan Mir 100;
3. Maverick Viñales 90;
4. Andrea Dovizioso 84;
5. Franco Morbidelli 77;
6. Jack Miller 75;
7. Takaaki Nakagami 72;
8. Alex Rins 60;
9. Miguel Oliveira 59;
10. Brad Binder 58;
11. Valentino Rossi 58;
12. Pol Espargaro 57;
13. Francesco Bagnaia 39;
14. Danilo Petrucci 39;
15. Johann Zarco 36;
16. Alex Marquez 27;
17. Aleix Espargaro 22;
18. Iker Lecuona 17;
19. Cal Crutchlow 13;
20. Bradley Smith 11;
21. Tito Rabat 8;
22. Michele Pirro 4;
23. Stefan Bradl 0.

Barbara Matro

Barbara Matro

Linguista esperto e professionista della comunicazione con esperienza pluriennale lavorando su progetti di copywriting, transcreation, implementazione creativa e localizzazione per una vasta gamma di clienti e agenzie globali. Pensatore creativo, creativo e comprovata esperienza di lavoro sotto pressione con scadenze strette per soddisfare le aspettative del cliente e superarle. Spinto dallo spirito imprenditoriale, dallo scopo e dalla mentalità creativa per anticipare le esigenze del cliente e elaborare strategie personalizzate.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *