NetEase IPO: la società di gioco cinese cerca quasi $ 3 miliardi nella lista di Hong Kong

La società di gioco cinese ha dichiarato di emettere più di 171 milioni di nuove azioni al prezzo massimo di Hong Kong $ 126 ($ 16,26) ciascuna, senza offrire alcun sconto al prezzo di chiusura di NetEase a New York, dove le sue azioni elencato dal 2000.

La transazione potrebbe aumentare di circa $ 2,8 miliardi per l’azienda, supponendo che i prezzi siano al top della gamma. Il prezzo finale dovrebbe essere fissato venerdì. La società non ha immediatamente risposto a una richiesta di commento sul suo prezzo minimo per le nuove azioni.

NetEase dovrebbe iniziare a fare trading a Hong Kong l’11 giugno.

La società ha dichiarato di voler utilizzare i soldi per espandere la propria offerta di giochi online in mercati esteri come Giappone, Stati Uniti, Europa e Sud-Est asiatico. Intende inoltre utilizzare alcuni fondi per alimentare la sua continua ricerca di innovazione.

L’ondata di liquidità arriva quando crescono le tensioni tra gli Stati Uniti e la Cina, minacciando di rompere quella che era già una fragile tregua commerciale tra le maggiori economie del mondo. I due paesi si sono scontrati con una nuova legge sulla sicurezza nazionale di Hong Kong, hanno indicato di chi è la colpa per la pandemia di coronavirus e hanno combattuto accanitamente e continuamente su chi controlla le tecnologie del futuro.

NetEase raccoglierà miliardi a Hong Kong proprio mentre le aziende cinesi in cerca di IPO a Wall Street sono sottoposte a un maggiore controllo.

Il cofondatore di Luckin Coffee si scusa per lo scandalo contabile e promette di lottare per salvare la compagnia
il Nasdaq (NDAQ) il mese scorso ha proposto regole che renderebbero più difficile per le società cinesi essere rese pubbliche in quello scambio.
E A seguito dello scandalo contabile di Luckin Coffee, il Senato degli Stati Uniti. Stati Uniti d’America il mese scorso ha approvato all’unanimità un disegno di legge che impedirebbe alle società che rifiutano di aprire i loro libri di essere quotate a Wall Street. I cosponsori bipartisan del disegno di legge affermano che l’obiettivo è “espellere le società cinesi ingannevoli dagli scambi statunitensi”. Il progetto di legge non ha ancora approvato la Camera dei rappresentanti degli Stati Uniti prima di procedere.

Nei documenti depositati presso la Borsa di Hong Kong, NetEase ha citato l’ambiente normativo statunitense. Stati Uniti d’America

“La promulgazione di tale legislazione … potrebbe causare incertezza agli investitori per gli emittenti interessati, incluso noi, il prezzo di mercato dei nostri [US shares] potrebbe essere influenzato negativamente e potremmo essere rimossi dall’elenco se non riusciamo a “qualificarci”, ha affermato NetEase.

Il nasdaq spostato nell’elenco di Luckin dopo che la catena del caffè cinese ha ammesso che una parte significativa delle sue entrate lo scorso anno è stata compensata. Luckin fece appello alla decisione e le sue azioni ripresero le operazioni. Le sue scorte sono diminuite del 95% nell’anno.
Nonostante il controllo intensificato, i mercati statunitensi rimangono interessanti Alcune compagnie cinesi Dada Nexus, con sede a Shanghai, società di consegna di generi alimentari on demand supportata da Walmart (WMT) e società di e-commerce cinese JD.com (JD)Lunedì ha detto che spera di raccogliere più di $ 280 milioni in un’offerta pubblica degli Stati Uniti.
Angelo Narcisi

Angelo Narcisi

Multilingue e multitasker. Amante Agile. Giocoliere digitale. Giocatore di squadra. Completamente impegnato con il re (contenuto). Felice musicista e viaggiatore.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *