Nick Cannon spiega perché doveva andare a Minneapolis

L’attore e il musicista hanno parlato della sua decisione in un pezzo per Varietà.

“Avevo bisogno di vedere le persone in quella comunità: quanto amore avevano per la loro comunità e le sue persone e quanto dolore aveva causato”, ha scritto Cannon. “Sentiamo che il dolore si diffonde in tutto il mondo: rabbia e dolore. Quelle immagini non verranno mai rimosse dalle nostre menti.”

Cannon ha pubblicato diverse potenti immagini delle demo su Instagram.

Ciò di cui abbiamo bisogno è una nuova normalità, un nuovo paradigma. Voglio che ci concentriamo sulla nostra umanità e smantelliamo i sistemi razzisti di cui non abbiamo bisogno per perpetuare crimini di disuguaglianza e opprimere le comunità di colore in tutto il nostro paese. Dobbiamo smantellare tutti i sistemi su cui questo paese è stato costruito “, ha scritto Cannon.

Ha anche detto che i suoi figli che condivide con Mariah Carey temono la polizia.

“Se parliamo di quali siano le soluzioni, deve essere una revisione completa non solo del dipartimento di polizia ma della polizia in generale”, ha scritto Cannon. “Penso che inizi con l’eliminazione della parola” polizia “. Perché essere un agente di polizia quando puoi essere un ufficiale di pace? Quando vedi un agente di polizia, devi sentirti al sicuro. Devono proteggerti. I miei figli hanno paura degli agenti Polizia. Nella loro mente, sono i cattivi “.

Ma, ha scritto Cannon, vede una strada per il progresso. .

“Sto trovando segni di speranza nei sindaci di Minneapolis e St. Paul”, ha scritto. “Vederli rispondere immediatamente con cura e compassione è stata la cosa giusta. Ho visto molto dolore e delusione per le loro forze dell’ordine. Essere al 38 ° e Chicago e vedere persone piangere al monumento è stato più deludente. Non pensavo che sarebbe accaduto qualcosa del genere in Minneapolis. Ma sì. Questo è ciò che sono gli Stati Uniti. Se può succedere a Minneapolis, potrebbe accadere in Georgia, a Los Angeles e a New York. “

Benvolio Cavallone

Benvolio Cavallone

Sono molto di più: sono un marketer, uno stratega dei social media, un blogger, un esperto di SEO. In breve, sono il ragazzo che può aiutare la tua azienda ad avere successo nel mercato italiano. Nel 2019 ho aiutato oltre 15 aziende a comunicare efficacemente con le loro prospettive e il pubblico italiano. Tra i miei clienti, posso vantare H&M, Organo Gold, SEGA, Pinnacle, Radison Hotels, Holland Pass e Voyage Privé.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *