Nintendo si è finalmente scusata per il controller Drift Joy-Con

Per la prima volta, i migliori ottoni Nintendo si sono scusati formalmente per un malfunzionamento del controller Joy-Con che ha colpito i giocatori di tutto il mondo.

“Per quanto riguarda il Joy-Con, ci scusiamo per eventuali problemi causati ai nostri clienti”, ha dichiarato il presidente Nintendo Shuntaro Furukawa in una recente sessione di domande e risposte degli investitori. “Stiamo continuando a puntare a migliorare i nostri prodotti, ma poiché il Joy-Con è oggetto di una causa legale negli Stati Uniti e questo è ancora un problema in sospeso, vorremmo astenerci dal rispondere a qualsiasi azione specifica “.

Una classe di 18 querelanti che rappresentano tutti gli utenti di Joy-Con hanno schiaffeggiato Nintendo con una causa lo scorso anno, sostenendo che la società ha venduto controller Joy-Con difettosi che hanno registrato movimenti anche quando i giocatori non li stavano toccando. La classe ha anche accusato Nintendo di non aver rivelato il difetto e di aver addebitato ai clienti le riparazioni.

L’attore principale della causa, Ryan Diaz, ha dichiarato che il suo controller Joy-Con ha iniziato a “andare alla deriva” meno di un anno dopo averlo acquistato nel 2017. Nintendo ha rilasciato a Diaz un controller sostitutivo che soffriva dello stesso problema solo pochi mesi dopo averlo ricevuto .

Su Twitter, Reddit e sui forum di gioco, i proprietari di Nintendo Switch si sono lamentati in modo simile dei loro problemi di drift con Joy-Con. Abbiamo anche un paio di controller Joy-Con che soffrono del problema.

Nintendo ha tranquillamente cambiato la sua politica di riparazione lo scorso anno dopo che un memo interno è trapelato online per indicare ai rappresentanti del servizio clienti di offrire riparazioni gratuite indipendentemente dallo stato della garanzia. Coloro che hanno pagato per una riparazione avevano anche diritto a ricevere un rimborso completo.

READ  Le giocatrici sono in aumento nella "capitale mondiale dei giochi"

A marzo, un giudice del tribunale distrettuale ha negato la richiesta di Nintendo di archiviare la causa e ha invece affermato che entrambe le parti avrebbero dovuto entrare in un arbitrato perché l’accordo di licenza con l’utente finale di Nintendo lo richiede nelle controversie tra l’azienda e i clienti. La causa non ha fatto progressi da allora.

Tuttavia, le scuse di Furukawa sono notevoli, considerando quanto Nintendo abbia taciuto sulla causa. Dopo che la causa è stata depositata lo scorso anno, la società ha solo affermato che è “molto orgoglioso di creare prodotti di qualità” e che “li migliora continuamente”. La società ha detto ai clienti interessati di contattare il proprio team di supporto per chiedere aiuto.

Nintendo non ha immediatamente risposto alla richiesta di Digital Trends di commentare la dichiarazione di Furukawa.

Raccomandazioni degli editori




Camila

Camila

Affascinato e curioso di tecnologia e design, sin da bambino ho sempre studiato e guardato il mondo evolversi intorno a me ponendomi sempre nuove domande a cui rispondere. Grazie all'esperienza professionale acquisita negli anni, comunico in modo chiaro e preciso riuscendo a rispondere a specifiche richieste del cliente e / o dell'utente di riferimento. Per me, l'aspetto grafico rappresenta un modo di comunicazione visiva che mira a emozionare. Viaggio spesso per partecipare a corsi o incontri per aggiornarmi, conoscere e confrontarmi / misurarmi con nuove persone.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *