Raramente viste foto candide del passato Met Galas

Raramente viste foto candide del passato Met Galas

Scritto da Jacqui Palumbo, Galileus Web

Il primo lunedì di maggio di quest’anno segna un’assenza nel mondo della moda. Con l’annullamento del Met Gala e la chiusura indefinita del Metropolitan Museum of Art a causa della pandemia di coronavirus, i gradini anteriori del museo rimarranno silenziosi, vuoti delle solite folle di celebrità e personaggi della moda che affollano la raccolta fondi raccolta fondi annuale per il seme. Istituto.

Assenti saranno anche le fotografie che circoleranno dopo l’evento. Negli ultimi anni, i fotografi si sono ampiamente limitati a fotografare gli ingressi altamente propositi dei partecipanti; Le immagini dall’area della stampa strettamente controllata sono lucidate e ripetitive. Per vedere le celebrità lasciarsi andare (come Bella Hadid e Marc Jacobs) incontrarsi in bagno per le pause per il fumo, per esempio) dovresti ricorrere alle foto dopo la festa o ai loro feed di Instagram.

Le immagini delle galassie di un tempo sono attraenti per il loro fattore nostalgia e stile retrò, ma rivelano anche un’atmosfera più rilassata, non limitata all’arrivo sul tappeto rosso.

La fotografa Rose Hartman, che ha fotografato il gala per decenni fino ai primi anni 2000, ha ricordato al telefono un momento in cui c’era più libertà di muoversi e interagire con i partecipanti. Nel 1986, ha fotografato l’attrice Lynda Carter e la socialite Blaine Trump con una mezza risata.

Hartman ha potuto sentire la stretta amicizia tra Linda Carter e Blaine Trump mentre condividevano una risata, ma ha anche notato quanto apparissero glamour nel farlo. di credito: Rose Hartman / Getty Images

“Erano così felici di parlare tra loro invece di posare”, ha detto Hartman. “Cerco sempre di catturare persone che si impegnano a vicenda.”

Il fotografo Ron Galella, che ha fotografato il gala dal 1967, aveva un sistema per scattare le foto migliori, dall’arrivo al museo e per la cena. “È stato facile sparare dentro”, ha detto via e-mail. “Una carta della New York Press era tutto ciò che serviva per entrare.” (Quando i passaggi per la stampa alla fine si sono limitati, ci sono stati anni in cui è entrato di nascosto attraverso l’ingresso dei dipendenti.)

Cher fuma una sigaretta durante il Met Met 1974

Cher fuma una sigaretta durante il Met Met 1974 “Glamorous Romantic Hollywood Design Gala”. di credito: Ron Galella / Getty Images

Nel corso dei decenni, dalla prima iterazione dell’evento nel 1948, il gala si è trasformato da una festa elegante in luoghi fuori sede come la Rainbow Room di Manhattan in una sfilata di moda. Le persone e gli artisti dell’alta società hanno rivolto la loro attenzione alle celebrità di prima categoria, che fanno notizia su come scelgono di interpretare o ignorare il tema della notte.

Il tema si basa sulla nuova mostra del Costume Institute, come “Camp: Notes on Fashion” dell’anno scorso e “Heavenly Bodies: Fashion and the Imagination Catholic” del 2018. La mostra del 2020 “A proposito di tempo: moda e durata, “è stato riprogrammato per l’autunno.

Il cambiamento nella lista degli ospiti e nell’atmosfera era in gran parte dovuto a un cambio generazionale nella visione. Negli anni ’70, l’editore di Vogue Diana Vreeland posizionò il gala come la sera inaugurale delle principali mostre dell’Istituto e invitò la crema della crema dal mondo della moda e della società di New York, ma lei La successore Anna Wintour ha favorito musicisti, attori e personaggi dello spettacolo di alto profilo, usando $ 30.000 biglietti per l’evento per raccogliere milioni di dollari ogni anno.

Nel 1999, il primo anno di Wintour come presidente dell’evento, Hartman scattò una foto del redattore capo di Vogue mentre camminava con l’ex direttore generale André Leon Talley. L’immagine di loro è gioiosa, con entrambi i redattori che brillano in giacca e cravatta. Un colpo così accidentale sarebbe raro oggi, specialmente considerando che lo sono Wintour e Talley si dice che lo sia alle uscite.

“Adoro il fatto che camminino invece di alzarsi”, ha detto Hartman. “Adoro il gesto del suo movimento.”

Galella ha preso questo momento leggero da Iman, Paloma Picasso e Raphael Lopez Sanchez al Met Gala del 1983, che ha onorato il lavoro di Yves St. Laurent.

Galella ha preso questo momento leggero da Iman, Paloma Picasso e Raphael Lopez Sanchez al Met Gala del 1983, che ha onorato il lavoro di Yves St. Laurent. di credito: Ron Galella / Getty Images

Il vasto archivio di immagini di Galella da Met Gala, che ha pubblicato in un libro L’anno scorso, mostra anche i gesti accattivanti tra le celebrità quando non prevedono un flash della fotocamera. Nel 1983, ha fotografato la top model Iman e la designer Paloma Picasso ridendo quando il marito di Picasso si è chinato per abbracciare la statuaria Iman per la vita. Nel 1995, ha catturato Christy Turlington, apparentemente stuzzicando Kate Moss, facendo scivolare un dito sul retro pericolosamente scollato del vestito bianco di Moss.
Le supermodelle Kate Moss e Christy Turlington si sono fatte beffe del Met Gala del 1995.

Le supermodelle Kate Moss e Christy Turlington si sono fatte beffe del Met Gala del 1995. di credito: Ron Galella / Getty Images

In questi giorni, il galà può prendersi sul serio con la sua immagine attenta, ma Galella crede che sia un sentimento universale voler vedere l’intrattenimento e l’elite della moda deludere le loro guardie. “Li vediamo nei film, li vediamo come superstar. Ma voglio vederli come umani”, ha detto a Forbes l’anno scorso. “Quanto sono belli quando non recitano?”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *