Temptation Island live: Anna e Andrea escono insieme, sta a lei avere l’ultima parola

Pietro chiede di chiamare la tentatrice ma Filippo Bisciglia si oppone: “L’isola della tentazione è solita fidarsi, bisogna risolverla tra di voi”. Antonella non si fida: “Non ti voglio più e non voglio nessun uomo. Sei un peccato, hai dovuto proteggermi. Sei uno scandalo. Hai dovuto mangiare le telecamere e andare a nasconderti “Nessuno ci ha portato in un luogo buio del nostro villaggio. Quei ragazzi sono come bambini o fratelli”. “Stavamo giocando, sono brave ragazze” dice ancora “Antonella, te lo giuro, non c’era niente” ma lei non lo perdona: “Rendi la tua vita, goditi i tuoi amici. Il bacio mi fa disgusto fisico ma tutto il le parole che hai detto mi fanno male. Spero che tu non esca da qui come un coglione perché ti amo, spero che tu ne esca “, poi lo prega di non avvicinarsi ma cerca di chiedere perdono: “Ho detto quelle cose perché si è attivato uno strano meccanismo.” “Ecco perché non ti sposo, perché perdi il controllo. Quando sai che puoi mantenere il controllo, richiamami. Ti sei comportato come un diavolo. Non riesco a guardare a te perché mi fai schifo. Dovevi proteggermi. “

Filippo chiede ai due se vogliono lasciare il programma insieme. Pietro dichiara che vuole stare con Antonella ma lei decide di lasciarlo: “Non ti amo più. In realtà, ti amo ma mi fai schifo. Sono preoccupato per il tuo futuro ma piuttosto che tornare a casa con te io mi faccio una suora. Non chiamarmi più perché ti cancello. Mi fai schifo, mi fai schifo. Resta con single più giovani e capaci di riprodursi. “

READ  Politici con il bonus di 600 euro, Tridico non fa i nomi e (ancora) mette in discussione la privacy. "La task force antifrode ha indagato sulle anomalie e sta valutando eventuali richieste di restituzione"

Barbara Matro

Barbara Matro

Linguista esperto e professionista della comunicazione con esperienza pluriennale lavorando su progetti di copywriting, transcreation, implementazione creativa e localizzazione per una vasta gamma di clienti e agenzie globali. Pensatore creativo, creativo e comprovata esperienza di lavoro sotto pressione con scadenze strette per soddisfare le aspettative del cliente e superarle. Spinto dallo spirito imprenditoriale, dallo scopo e dalla mentalità creativa per anticipare le esigenze del cliente e elaborare strategie personalizzate.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *