Tobias Weller, 9 anni, che ha una paralisi cerebrale, completa una maratona di beneficenza sul suo walker

Tobias Weller ha completato l’ultima tappa della sua maratona di 26,2 miglia a Sheffield, nel nord dell’Inghilterra, domenica circondata da socialmente estraniati vicini e simpatizzanti.
La paralisi cerebrale è un gruppo di disturbi neurologici che influenzano la capacità di muoversi. Secondo la sua pagina di JustGiving, Tobias non può stare in piedi o camminare senza aiuto e richiede supporto per la maggior parte delle attività, ma, ispirato da Capitano Tom Moore, un veterano di guerra che ha raccolto milioni per il Servizio Sanitario Nazionale del Regno Unito camminando sui giri del suo giardino prima del suo centesimo compleanno, Tobias ha messo gli occhi su una maratona.

Tobias aveva pianificato una camminata sponsorizzata di 1 chilometro (0,6 miglia) attorno a un parco locale il mese scorso, ma non era in grado di procedere a causa delle restrizioni al blocco del coronavirus.

“Poi ho sentito parlare del Capitano Tom e ho pensato perché non uso il mio walker per cercare di completare una maratona camminando per la mia strada ogni giorno”, ha detto in un video prima della maratona, ammettendo che sarebbe stata una maratona. “sfida fuori misura”.

All’inizio dell’arresto, Tobias è stato in grado di camminare per un massimo di 50 metri al giorno, ma mentre si avvicinava al completamento della sua sfida, che gli ha richiesto 70 giorni, secondo l’agenzia di stampa PA Media, stava camminando. fino a 750 metri (mezzo miglio) al giorno.

“Non posso credere di aver completato una maratona, è semplicemente fantastico”, ha detto a Sky News.

Ha detto: “Tutto è stato totalmente incredibile.

“Adoro quando i miei vicini applaudono e mi applaudono. Mi sento sempre più forte ogni giorno. È davvero una bella sensazione.”

Finora Tobias ha raccolto oltre £ 81.600 ($ 100.700), £ 50.000 in più rispetto al suo obiettivo originale di £ 30.000 per Sheffield Children’s Hospital e Paces School, una scuola che supporta bambini e adulti con condizioni neurologiche, tra cui Tobias.

La paralisi cerebrale non ha potuto impedire a questo diciassettenne di finire la carriera di Babbo Natale con un deambulatore.

La madre di Tobias, Ruth Garbutt, ha detto che continueranno a camminare e mirano a raggiungere i 50 chilometri (31 miglia), secondo quanto riferito da PA Media.

“Sono molto, molto felice di aver completato la sua maratona. Ha fatto davvero bene. Ha sempre cercato molto duro. Ha davvero raggiunto un traguardo enorme”, ha detto, secondo PA.

“Sono pieno di orgoglio per il mio piccolo figlio. È semplicemente magnifico.”

Angelo Narcisi

Angelo Narcisi

Multilingue e multitasker. Amante Agile. Giocoliere digitale. Giocatore di squadra. Completamente impegnato con il re (contenuto). Felice musicista e viaggiatore.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *