Turchia: avvocato rilasciato, stop allo sciopero della fame nel braccio della morte

Un tribunale di Istanbul ha deciso di rilasciare l’avvocato Itak Unsal, insieme al suo collega Ebru Timtik, morto una settimana fa, dopo aver deciso di fermare lo sciopero della fame iniziato 245 giorni fa. Unsal ha accettato il trattamento. La decisione è stata presa il 1 settembre, ma solo ieri dopo il rilascio, secondo il portale indipendente Beanet. Unsal è stata rilasciata una settimana dopo la morte dell’avvocato curdo Ebru Timtik, morto dopo uno sciopero della fame di 238 giorni, e ha iniziato con Itak Ansal a cercare un processo equo per lei e altri imputati. In corso.

“Siamo felici per Itak, ma abbiamo perso Ebru, quindi è la nostra gioia spezzata. Continueremo a far vivere la sua anima e mostrare la sua faccia ovunque”, ha detto oggi la moglie di Ansal Didem. Timtik Unsal e altri 16 avvocati hanno rappresentato gli interessi dei dissidenti, finiti in porto per aver preso posizioni critiche contro il governo turco ed essere stati arrestati nel settembre 2017.

Turchia: avvocato rilasciato, stop allo sciopero della fame nel braccio della morte

Ebru Timtik, scomparso una settimana fa

Ebru Timtik è morta in ospedale una settimana fa, a causa del peggioramento delle sue condizioni. Unsal è stata trasportata dalla prigione di Sylvie a nord di Istanbul. La morte di Timtik commemora la tragica fine del cantante e chitarrista. Grup Yorum, morto ad aprile e maggio a seguito di uno sciopero della fame iniziato in cerca di giustizia durante il processo. Hanno visto che “si sono battuti a favore di un’organizzazione terroristica e sono tornati a suonare in pubblico. Ansal ha fatto appello alla Turchia che i musicisti fossero sotto inchiesta per i suoi legami con le Brigate Rosse di estrema sinistra, un portavoce della politica estera delle Nazioni Unite, ha chiesto un “serio riesame dei diritti umani e del sistema legale” e ha definito la morte di Timtyk “tragica”. Timmy è stato condannato nel 2018 insieme ad altri 17 all’ergastolo da avvocati, a 13 anni e mezzo di prigione, e lo scorso ottobre l’avvocato e collega Unsal ha deciso di iniziare uno sciopero della fame alimentando solo vitamine e liquidi a febbraio.

We will be happy to hear your thoughts

Leave a reply

Galileus Web